Rosso igt Maggiorina 2022 – Le Piane

IL NOSTRO PENSIERO

Rosso igt Maggiorina

Il nome deriva dal tradizionale sistema di allevamento a “Maggiorina” formato da quattro viti che si sviluppano lungo i quattro punti cardinali. Si tratta del metodo usato da centinaia di anni per coltivare la vite, addirittura raccontato da Plinio il Vecchio nella sua “Storia naturalis”. Ai tempi dei romani erano gli alberi che facevano da sostegno alle vite, oggi sono i pali di castagno raccolti nei boschi circostanti. L’ultima modifica dell’Architetto Antonelli progettista della Mole Antonelliana, del Santuario di Boca e della Cupola di San Gaudenzio, fu la scampanatura dei pali verso l’esterno per creare un contrappeso al peso dell’uva. L’insieme di queste variazioni nell’impianto lo hanno reso perfetto per il lavoro manuale. Le generazioni passate ci hanno lasciato questa eredità sostenibile che si mantiene sana. Una potatura lontana dalle radici impedisce agli agenti patogeni di aggredirle, i vecchi tralci che hanno bisogno per il rinnovo di almeno 5 anni, frenano la vigoria della pianta mettendo in perfetta armonia palco fogliare e frutti, il sole arriva alle foglie in ogni punto e l’impianto per sua costruzione è protetto parzialmente anche da eventuali grandinate.
Alla vendemmia le uve di ogni parcella vengono raccolte insieme e vinificate insieme. Il suo profumo è variegato, complesso e ricco di spezie, ma nonostante questo rimane un vino poco alcolico, gioviale, allegro e di pronta beva.

INFO PRODOTTO

Paese

Regione

Azienda

Annata

Vitigno

, , ,

Abbinamento

,

Formato

75 cl

19,80

Disponibile

Necessiti di una confezione regalo?

Scegli la confezione più adatta al numero di bottiglie acquistate, al resto penseremo noi!!

scegli le confezioni regalo