Visualizzazione di 4 risultati

Sbaffi

Da Girolamo Sbaffi fino a Angelo, oggi il testimone è passato a tre fratelli: Francesco, enologo e dottore in agraria e violinista; Lorenzo, perito agrario, direttore d’orchestra e compositore e Luigi, esperto di musica, danze e rievocazioni. La natura è una grande sinfonia, una sonata per violino che richiede impegno e dedizione e sa poi ricompensarti con importanti frutti. Nel 1622 il medico fabrianese Francesco Scacchi scrisse il libro “Del bere sano” dove è racchiusa la storia dell’enologia del nostro territorio. Grazie a questa preziosa lettura e a un grande lavoro di sperimentazione, l’azienda Sbaffi ha ricreato un metodo originale di spumantizzazione che esalta la fragranza e l’intensità dell’aroma varietale: il “Metodo Scacchi”, in onore del medico fabrianese. Questo metodo si distingue da quello classico per l’utilizzo degli stessi zuccheri del mosto d’uva che innescano la rifermentazione in bottiglia invece dell’aggiunta abituale del liquer de tirage. A fianco dello Chardonnay si utilizzano altre uve come il Petrignone, che fanno parte di un progetto di recupero di antichi vitigni fabrianesi.